ANNO ORATORIANO 2022-2023

ANNO ORATORIANO 2022-2023

IN ORATORIO PER "SOSTARE CON TE"

La proposta per l'oratorio 2022-2023 è SOSTARE CON TE

L'anno oratoriano si fonda sulla lettera pastorale «Kyrie, Alleluia, Amen» del nostro Arcivescovo Mario Delpini. Pregare per vivere è l'atteggiamento dei discepoli del Signore che vogliamo insegnare anche ai ragazzi e alle ragazze che frequentano l'oratorio.

«Insegnami a pregare» è la domanda, più o meno esplicita, che i ragazzi e le ragazze in oratorio rivolgono alle loro comunità educanti. È la domanda di chi vuole imparare a essere discepolo e chiede al suo Maestro come si fa. Nel Vangelo è questo che hanno domandato i discepoli vedendo Gesù pregare.

Noi che cosa risponderemo ai ragazzi?

Forse diremo loro di fermarsi un attimo e di seguirci nella cappellina dell’oratorio e in chiesa. Entreremo insieme e inviteremo tutti a una sosta. Indicheremo un volto, quello del Crocifisso. Diremo che in quel momento e in quel luogo, il Signore è presente, nell’Eucaristia e nella sua Parola e anche nel nostro radunarci insieme «perché dove sono due o tre riuniti nel mio nome, lì sono io in mezzo a loro» (Mt 18, 20). Poi, quando dovremo pregare insieme, chiameremo Dio con il nome di “Padre…

A pregare così lo abbiamo imparato da Gesù, il Figlio di Dio venuto nel mondo, dal suo modo di pregare e da tutto quanto ci ha insegnato nel Vangelo, in riferimento al dono che abbiamo avuto del suo Spirito, per cui Dio ci è diventato così familiare e intimo da poterlo chiamare appunto con il nome di “Padre”.

La preghiera cristiana è fermarsi per incontrare Dio e chiamarlo Signore, Padre, Maestro, Amico, Fratello.

Sostare con te è la preghiera cristiana

La preghiera cristiana è sempre una preghiera “con” Qualcuno, vissuta nella reciprocità come in un dialogo, non è ripiegarsi su se stessi ma rivolgersi all’Altro con una fiducia aperta, spontanea e totale ed è mettersi in ascolto, sfruttando il silenzio e lasciandosi guidare dalla voce dello Spirito Santo che prega in noi e per noi. È una preghiera “con” sia nella sua forma personale sia in quella comunitaria. I cristiani pregano da soli “nella loro stanza” e insieme agli altri, nelle case e nelle chiese, in oratorio o in ogni luogo dove possono ritrovarsi, celebrando e cantando, dando lode a Dio, chiedendo perdono e mettendosi in ascolto, invocando il suo nome per chiedere aiuto o ringraziandolo per i suoi immensi doni.

“Sostare con te” chiederà a ragazzi e ragazze di lasciarsi immergere dalla vita dello Spirito, trovando spazi e tempi di preghiera da vivere con costanza e attenzione, partecipando alla preghiera della comunità e alla vita dei sacramenti.

Diremo ai più giovani che pregare serve per vivere, che è qualcosa di «irrinunciabile come l’aria per i polmoni» (Mario Delpini). Lo è per non essere soli nel cammino, per orientare le proprie scelte e crescere come discepoli di Gesù, perché siamo chiamati a questo.

“Sostare con te” è l’atteggiamento di chi si ferma e si lascia immergere dalla luce dello Spirito e lascia che sia Lui a entrare nelle trame della vita per darle la linfa, così come un albero con il tronco e i suoi rami.

fonte chiesadimilano/pgfom

LE CELEBRAZIONI IN PRESENZA

Il Decreto firmato giovedì 16 giugno dal vicario generale, monsignor Franco Agnesi, contiene nuove indicazioni sulle misure di prevenzione della pandemia nelle chiese e nelle attività parrocchiali.

In particolare, per quanto riguarda le funzioni religiose, si evidenzia la raccomandazione di indossare la mascherina nei luoghi sacri: viene così abrogato il relativo obbligo.

DIRETTA SU YOUTUBE

É inoltre possibile seguire le celebrazioni della parrocchia (la S. Messa festiva delle ore 10.30 e le principali celebrazioni) in diretta streaming tramite il canale YouTube della Parrocchia (sospeso nei mesi di luglio e agosto)

 

SOSTEGNO AI FRATELLI UCRAINI

La rete Caritas è impegnata per portare aiuto alla popolazione ucraina e sostenere le famiglie in urgente stato di bisogno.

Diamo alcune indicazioni per poter agire in modo coordinato ed efficiente, in una situazione che si evolve e cambia di ora in ora.

Leggi tutto...

OFFERTE PER LA PARROCCHIA

COME CONTRIBUIRE

È sempre possibile lasciare la propria offerta nell'apposita bussola in fondo alla chiesa o mediante bonifico sul conto corrente parrocchiale attraverso il seguente IBAN:

IT47E0503401755000000003000

PARROCCHIA SS. SILVESTRO E MARTINO
Banco BPM ag. 37 – via Cadore 43 – 20135 MILANO

OFFERTE CON CARTA DI CREDITO

In qualsiasi momento è possibile lasciare la propria offerta tramite mediante donazione con carta di credito utilizzando l'apposito pulsante

 

LE ASSOCIAZIONI ATTIVE IN ORATORIO

E' tempo indicare, nella dichiarazione dei redditi, la destinazione (volontaria) del 5x1000.

Riportiamo qui di seguito i codici per destinare il contributo alle associazioni operanti in parrocchia.

MONDO APERTO ODV

C.F.: 97107990158

(sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità Sociale)

A.S.D. Vittoria Junior 2012 Polisportiva

C.F. : 97627660158

 (sostegno associazioni sportive dilettantistiche riconosciute ai fini sportivi dal CONI)

GRUPPO SPORTIVO VITTORIA

C.F. : 97404640159

 (sostegno associazioni sportive dilettantistiche riconosciute ai fini sportivi dal CONI)