DOMENICA 4 FEBBRAIO 2024

PENULTIMA DOPO L'EPIFANIA

GIORNATA PER LA VITA 

LETTURE DOMENICALI

Il Vangelo di oggi:

- Luca 7, 36-50: “Sono perdonati i suoi molti peccati, perché ha molto amato”.

Gesù è ospite in casa di un fariseo, Simone; una donna si avvicina a Gesù, gli lava i piedi piangendo, li asciuga coi suoi capelli, glieli bacia, li cosparge di olio profumato.

Che cosa ‘vede’ il fariseo? Una peccatrice a tutti nota e un gesto quasi ‘scandaloso’.

Che cosa ‘vede’ invece Gesù? Egli fa notare i suoi gesti di tenerezza, il suo dolore, il suo bisogno di amore e misericordia: dove i peccati sono ‘molti’ ma c’è anche ‘molto’ amore, lì c’è la fede che salva; dove c’è una apparente purità di vita (fariseo=puro) ma arida d’amore, c’è chiusura e incapacità di avere lo sguardo di Dio.

Le altre Letture:

- Osea 6, 1-6: “Voglio l’amore e non il sacrificio”.

Al tempo del profeta Osea, Israele soffriva sventura e disgrazia, ma la causa di tutto ciò – dice il profeta – sono il peccato e la ribellione del popolo, che ha rotto l’alleanza con Dio.

L’invito a convertirsi però, è accolto con superficialità: gli Israeliti pensano di cavarsela con olocausti e sacrifici di animali. Il Signore chiede invece amore, non sacrifici; vuole un legame sincero scaturito dal profondo del cuore, e non soltanto gesti e devozioni rituali.

Gesù si è servito di questa citazione rivolgendosi ai farisei, che lo accusavano di frequentare i pubblici peccatori, contravvenendo secondo loro alle leggi di purità esteriore, mentre Gesù proclamava che la sola vera religione è quella interiore dell’amore e della misericordia (cfr. Matteo 9,9-13: “Andate a imparare che cosa vuol dire: Misericordia io voglio e non sacrifici”).

- Salmo 50 (51): “Tu gradisci, o Dio, gli umili di cuore”. È il cosiddetto Miserere, preghiera del peccatore pentito, consapevole che sarà salvato per grazia e per amore.

- Galati 2, 19-3,7: Cristo vive in me.

La Lettera ai Galati è scritta dall’apostolo Paolo ad una comunità cristiana, di probabile provenienza dall’ebraismo, tentata di tornare indietro, dalla religione della grazia, della fede, della vita, della misericordia inaugurata da Cristo, alla religione della Legge, della carne (= circoncisione), dei sacrifici, dei precetti e delle devozioni. Il rischio è quello di rendere vana la croce di Cristo. “Non vivo più io, ma Cristo vive in me!”

Anche per noi è sempre viva la tentazione di preferire un modo ‘rassicurante’, ma ‘stolto’, di vivere la fede, illudendoci di ‘catturare’ Dio con le nostre pratiche e osservanze, piuttosto che far vivere in noi Cristo risorto e il dono del suo Spirito.


DOMENICA PROSSIMA 11 FEBBRAIO: GIORNATA DEL MALATO

Durante la S. Messa delle ore 10.30 verrà amministrato il sacramento dell’Unzione degli Infermi a chi ne farà richiesta (vi preghiamo di segnalarlo in Parrocchia telefonicamente o via mail).

Questo Rito può essere ripetuto anche da chi l’avesse già ricevuto in passato.

Oggi è la 46° Giornata per la Vita e il C.A.V. della Mangiagalli quest’anno ritorna a festeggiare la Vita con le sue colorate e gioiose primule sul sagrato della nostra Chiesa.

Il C.A.V. è un’associazione No-profit che ha lo scopo di aiutare future mamme che hanno deciso di tenere il loro bambino e sono in seria difficoltà. Viene loro dunque offerto un cammino personalizzato: innanzitutto, sono seguite mensilmente da psicologhe con le quali confidarsi.  Per coloro che hanno maggiori problemi economici, viene offerto un appartamento che condividono con altre ragazze nella stessa situazione. In alcuni casi viene loro offerta la spesa alimentare, lo svezzamento e i pannolini. In alcuni casi anche un corredino fino a quando il bambino compie un anno e ancora ci sono casi nei quali occorrono carrozzina e biancheria. Insomma, si cerca di aiutare queste giovani ragazze a vivere il più serenamente possibile i mesi prima della nascita e poi le si accompagna materialmente, psicologicamente e socialmente fino al primo anno di età del loro figlio. In ogni caso, le future mamme, anche dopo il primo anno, vengono accompagnate ed aiutate da un’equipe di psicologhe e assistenti.

Dal 1984, grazie alla generosità di tanti milanesi, il C.A.V. Mangiagalli ha contribuito alla nascita di decine di migliaia di bambini, per la gioia dei loro genitori e anche nostra. Il C.A.V. Mangiagalli è stato il primo Centro di Aiuto alla Vita aperto in un ospedale, la Clinica Luigi Mangiagalli di Milano, sede della Prima e Seconda Cattedra Universitaria e parte della Unità Operativa di Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale – Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico.

Oggi il C.A.V. è quindi un’istituzione storica di cui Milano può andare fiera: da quasi 36 anni i suoi volontari, collaboratori e sostenitori celebrano ogni giorno la vita con amore e competenza.

Tutto ciò per farVi capire che Il Vostro aiuto è sicuramente essenziale per il C.A.V., che, come ogni anno, ha organizzato la vendita delle primule per continuare a sostenere sempre più famiglie in difficoltà e vi aspetta sul sagrato della nostra Chiesa.

GRAZIE! 



CALENDARIO PARROCCHIALE

FEBBRAIO 2024

DOM

4

Penultima dopo

L’Epifania

Giornata per la vita

8.30

10.30

18.00

S. Messa

S. Messa

S. Messa

LUN

5

 

 

 

MAR

 

6

 

 

18.00

21.00

Giunta CPP

Equipe per Oratorio Estivo

MER

7

 

 

 

GIO

8

 

16.00

Gruppo Missionario

VEN

9

 

 

 

SAB

 

10

 

 

15.30

18.00

Matrimonio

S. Messa vigiliare

DOM

11

Ultima  dopo l’Epifania

Giornata mondiale del Malato

8.30

10.30

16.00

18.00

S. Messa

S. Messa con i Malati

Battesimi

S. Messa

 

AVVISI

Martedì 6 febbraio alle ore 18.00: Riunione della Giunta del Consiglio Pastorale e alle ore 21.00: Riunione per la Preparazione dell’Oratorio Estivo.

Giovedì 8 febbraio alle ore 16.00: Riunione del Gruppo Missionario.

Domenica prossima 11 febbraio si celebra la Giornata mondiale del Malato. Durante la s. Messa delle ore 10.30 verrà conferito l’Olio degli Infermi agli ammalati e anziani presenti che lo desiderano.

Domenica prossima nel pomeriggio: Festa di Carnevale in Oratorio per bambini e famiglie.

- Gli abbonati alla rivista IL SEGNO sono pregati di ritirare dal banco per la stampa il numero di questo mese. GRAZIE.

18 FEBBRAIO 2024

PRIMA DI QUARESIMA

Oggi è la prima domenica di Quaresima, una stagione di rinnovamento. Lo scopo principale della Quaresima è quello di prepararci alla celebrazione della morte e della risurrezione di Gesù. Il secondo scopo è quello di portarci a rinnovare le nostre promesse battesimali di rifiutare Satana e accettare Gesù come nostro Signore e Salvatore, permettendogli di governare la nostra vita.

Leggi tutto...

11 FEBBRAIO 2024

ULTIMA DOPO L'EPIFANIA

Carissimi fratelli e sorelle nella fede, oggi ci troviamo qui riuniti in questa domenica speciale, la Domenica del Perdono, che coincide anche con la Giornata Mondiale del Malato. Le letture che abbiamo ascoltato ci guidano attraverso un cammino di riflessione profonda sulla misericordia, l'umiltà e la comprensione delle fragilità umane.

Leggi tutto...

DOMENICA 18 FEBBRAIO 2024

PRIMA DI QUARESIMA

Letture domenicali:

  • Isaia 57, 15-58,4a: Non c’è pace per i malvagi.
  • Salmo 50 (51)): Pietà di me, o Dio, nel tuo amore.
  • 2 Corinti 4, 16b-5,9: Il nostro uomo interiore si rinnova di giorno in giorno.
  • Matteo 4,1-11: Gesù nel deserto, tentato dal diavolo.

Alle 20.32 l'Arcivescovo entra nelle case ambrosiane con il «Credo»

Ogni sera dal 18 febbraio al 27 marzo, su Telenova, i media e i social diocesani, monsignor Delpini offrirà una breve riflessione su brani di una delle preghiere più antiche, nella formulazione del «Simbolo degli apostoli». 

Leggi tutto...

 

OFFERTE PER LA PARROCCHIA

COME CONTRIBUIRE

È sempre possibile lasciare la propria offerta nell'apposita bussola in fondo alla chiesa o mediante bonifico sul conto corrente parrocchiale attraverso il seguente IBAN:

NUOVO IBAN

IT50K0503401693000000003568

PARROCCHIA SS. SILVESTRO E MARTINO
Banco BPM ag. 391 – Piazza Medaglie d'Oro, 1 – 20135 MILANO

OFFERTE CON CARTA DI CREDITO

In qualsiasi momento è possibile lasciare la propria offerta tramite mediante donazione con carta di credito utilizzando l'apposito pulsante

 

LE ASSOCIAZIONI ATTIVE IN ORATORIO

E' tempo indicare, nella dichiarazione dei redditi, la destinazione (volontaria) del 5x1000.

Riportiamo qui di seguito i codici per destinare il contributo alle associazioni operanti in parrocchia.

Leggi tutto...