III DOPO PENTECOSTE (9GIUGNO 2024)

III DOPO PENTECOSTE (9GIUGNO 2024)

9 GIUGNO 2024

III DOPO PENTECOSTE

Cari fratelli e sorelle in Cristo, oggi ci riuniamo per riflettere sul profondo tema della santità del matrimonio, traendo spunti dalle Sacre Scritture e dagli insegnamenti della nostra Chiesa. Il matrimonio, un sacro sacramento nella Chiesa Cattolica, incarna un patto d'amore tra un uomo e una donna, concesso da Dio per il loro reciproco bene e l'educazione dei figli. Uniti nel sacramento, i coniugi riflettono l'amore di Cristo per la Chiesa, santificato dalla grazia divina. Questo legame indissolubile esige fedeltà e impegno per tutta la vita, sostenuti dalla grazia del sacramento. Il matrimonio non è semplicemente un contratto sociale ma una vocazione, che richiede preparazione e dedizione per vivere il mistero dell'amore di Cristo.

Nella prima lettura tratta da Genesi, assistiamo alla divina creazione del primo matrimonio. Dio dichiara: "Non è bene che l'uomo sia solo; gli farò un aiuto simile a lui." Quindi, il matrimonio è istituito come un ordinamento divino, non un'invenzione umana. L'unione tra uomo e donna è sacra, simboleggia compagnia e unità. Questa unità è destinata ad essere a vita ed esclusiva, riflettendo il sacro legame tra Cristo e la sua Chiesa.

Nell'Epistola agli Efesini, l'Apostolo Paolo chiarisce le dimensioni spirituali del matrimonio. Egli insegna: "Sottomettetevi gli uni agli altri nel timore di Cristo", sottolineando il rispetto reciproco e l'altruismo all'interno del rapporto matrimoniale. Gli uomini sono chiamati ad amare le loro mogli con dedizione, riflettendo l'amore di Cristo per la Chiesa. Le mogli sono esortate a rispettare i loro mariti, promuovendo un rapporto di sostegno reciproco e di onore.

Nel Vangelo secondo Marco, Gesù riafferma la santità e la durata del matrimonio. Quando interrogato sul divorzio, Egli fa riferimento al racconto della Genesi, dichiarando: "Quello dunque che Dio ha congiunto, l'uomo non lo separi." Qui, Gesù sottolinea la natura indissolubile del patto matrimoniale, stabilito da Dio stesso.

Oggi molti giovani potrebbero chiedersi perché le persone vogliono ancora sposarsi. Per alcuni, potrebbero persino mettere in discussione il principale scopo del matrimonio perché principalmente, le persone si sposano per stabilità e sicurezza. Pertanto, le letture odierne portano profonde implicazioni per gli sposi di oggi:

  1. Impegno per l'Unità e l'Uguaglianza: Gli sposi sono chiamati a onorarsi reciprocamente come partner uguali, difendendo la dignità e la santità del matrimonio.
  2. Amore Altruista: Ispirati dall'amore sacrificale di Cristo, gli sposi dovrebbero priorizzare il benessere del proprio partner, dimostrando pazienza, gentilezza e compassione.
  3. Fedeltà Per Tutta la Vita: Il matrimonio è un patto sacro, destinato a resistere attraverso le prove e le tribolazioni. Gli sposi sono chiamati a rimanere fedeli l'uno all'altro, cercando la grazia di Dio per sostenere la loro unione.
  4. Riflettere l'Amore di Dio: Come riflesso dell'amore di Cristo per la Chiesa, l'amore coniugale dovrebbe essere un segno visibile della presenza di Dio nel mondo. Gli sposi hanno il privilegio e la responsabilità di testimoniare il potere trasformatore dell'amore di Dio nelle loro vite.

In un mondo in cui la santità del matrimonio è spesso messa in discussione, riaffermiamo il nostro impegno a difendere lo scopo divino di questa santa istituzione. Sosteniamo e preghiamo per tutte le coppie sposate, affinché possano sperimentare la pienezza della benedizione di Dio nella loro unione. Possa il loro amore essere una testimonianza della natura duratura e sacra del patto matrimoniale, come ordinato dal nostro Creatore. Amen.

don Titus

DOMENICA 9 GIUGNO 2024

SPECIALE BILANCIO ECONOMICO

COMUNICAZIONE AI PARROCCHIANI IN MERITO AL RENDICONTO PARROCCHIALE DA PARTE DEL CONSIGLIO PER GLI AFFARI ECONOMICI

Cari Parrocchiani,

in bacheca trovate nel dettaglio il rendiconto dell’anno 2023 raffrontato con quello dell’anno precedente e con quello dell’anno 2019, ultimo pre-pandemia, e il confronto tra le posizioni finanziarie al termine dei due anni 2022 e 2023.

  1. A) Analisi del rendiconto

Il rendiconto chiude con un avanzo (al netto del contributo diocesano) di Euro 22,5 mila (disavanzo di Euro 45,4 mila nel 2022), con l’essenziale contributo di una donazione straordinaria dI Euro 60 mila.

2 GIUGNO 2024

II DOPO PENTECOSTE

Cari fratelli e sorelle in Cristo, oggi siamo chiamati a riflettere su un messaggio profondamente liberatorio e rassicurante: "Non preoccuparti". In un mondo pieno di incertezze, questo invito risuona come una promessa di pace e di speranza. Le letture di oggi ci guidano a comprendere meglio questo messaggio da un punto di vista pastorale e personale.

Il Siracide ci parla della grandezza della creazione e della sapienza con cui Dio ha ordinato tutto. Ogni elemento dell'universo segue un ordine divino: il sole, la luna, le stelle, le acque. Questa riflessione ci porta a riconoscere che Dio, il Creatore di tutte le cose, ha un piano sapiente anche per la nostra vita. Se Egli si prende cura di ogni dettaglio della creazione, quanto più si prenderà cura di noi, sue creature amate! Questo ci invita a confidare nella Sua provvidenza e a non lasciarci travolgere dalle preoccupazioni.

OFFERTE PER LA PARROCCHIA

È sempre possibile lasciare la propria offerta nell'apposita bussola in fondo alla chiesa o mediante bonifico sul conto corrente parrocchiale attraverso il seguente IBAN:

IT50K0503401693000000003568

PARROCCHIA SS. SILVESTRO E MARTINO
Banco BPM ag. 391 – Piazza Medaglie d'Oro, 1 – 20135 MILANO


In qualsiasi momento è possibile lasciare la propria offerta tramite mediante donazione con carta di credito utilizzando l'apposito pulsante

 

LE ASSOCIAZIONI ATTIVE IN ORATORIO

E' tempo indicare, nella dichiarazione dei redditi, la destinazione (volontaria) del 5x1000.

Riportiamo qui di seguito i codici per destinare il contributo alle associazioni operanti in parrocchia.

Inserisci qui il tuo nome ed indirizzo e-mail per ricevere l'informatore PassaParola direttamente nella tua casella di posta elettronica.

 

È uscito il numero di giugno 2024

Leggilo, acquistalo, abbonati anche on line!